Sessantenne di Terni muore soffocato mangiando una fetta di pandoro

La vittima è un disabile. L’umbro ha sottratto una fetta di pandoro dalla tavola della struttura sanitaria in cui era ricoverato e per paura di essere scoperto dagli infermieri l’ha inghiottita per intero morendo soffocato, nonostante gli immediati soccorsi. È successo in una residenza protetta di Castiglion Fiorentino in provincia di Arezzo.

L’uomo, un sessantenne di Terni ricoverato per una grave forma di ritardo psichico, ha eluso per un attimo la sorveglianza degli infermieri sottraendo il pandoro e mangiando la fetta di corsa. La morbidezza del dolce ha creato una sorta di grossa palla che gli ha tolto la respirazione. Inutili i disperati tentativi di infermieri e medici di salvarlo e inutile anche il ricovero all’ospedale della Fratta di Cortona, l’uomo è morto soffocato.

Lascia un commento