Attentato alla Tav, incendio doloso distrugge impianti stazione ferroviaria di Santa Viola

E’ successo nel Bolognese. La circolazione in transito per il nodo di Bologna è rimasta interrotta. Lo rendono noto le Ferrovie dello Stato, precisando che nel rogo nessuno è rimasto ferito.

Il ministro Lupi denuncia “un atto terroristico contro l’Alta velocità. Si vuole fermare l’Italia del cambiamento”. Domenica un altro incendio doloso aveva creato disagi vicino a Firenze.

La circolazione è rimasta ferma per ore. Coinvolti i treni dell’Alta velocità lungo la tratta Milano-Bologna, i treni ordinari lungo la stessa linea e i convogli della linea Bologna-Verona. L’incendio, secondo quanto si apprende, ha danneggiato i cavi del sistema di gestione e controllo del traffico. I pozzetti dati alle fiamme sarebbero quattro.

Su un muretto vicino alla massicciata ferroviaria della stazione di Santa Viola a Bologna sono state trovate due scritte vergate con bombolette spray di contenuto “No Tav”. Le scritte sembrano recenti. Sono poi stati trovati vari fiammiferi e parti degli stracci utilizzati per l’accensione del rogo che ha interrotto la circolazione ferroviaria.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento