Turista di Praga si uccide ad Orgosolo con un gesto di autolesionismo

Questo l’esito dell’autopsia effettuata dal medico legale Vindice Mingioni all’ospedale di Nuoro. Le lesioni presenti sul corpo dell’uomo di 28 anni di Praga fanno pensare ad un “harakiri”. Il turista straniero si sarebbe colpito prima all’addome e al petto, poi al collo con un coltello e un punteruolo trovati vicino al cadavere, intrisi di sangue.

Lascia un commento