Anisap Basilicata su Centro riabilitativo di Senise

L’Anisap Basilicata, alla quale aderiscono oltre a laboratori di analisi e centri di radiologia anche strutture erogatrici di prestazioni nel settore della riabilitazione e della fisioterapia, rende noto di sostenere la protesta proclamata dalle segreterie di Uil-Fpl e Fials Sanità, per i problemi del Centro terapeutico riabilitativo di Senise e parteciperà al tavolo tecnico che sarà convocato al Dipartimento Salute della Regione al fine di individuare soluzioni in grado di sostenere tutte le strutture riabilitative.

“L’intero sistema della sanità privata accreditata lucana, senza alcuna eccezione – evidenzia l’Anisap – attraversa una fase di emergenza che richiede misure urgenti, nell’interesse dell’utente al quale verrebbe meno il diritto di libertà di scelta del luogo di diagnosi e cura sancito per legge. Solo con il superamento di ormai anacronistici preconcetti e con l’ingresso in una nuova logica del terzo millennio si potrà arrivare alla piena compatibilità tra il diritto fondamentale alla salute e le risorse disponibili nell’ottica di garantire e tutelare il cittadino nel suo bene unico e inderogabile.

Un progetto organico di integrazione pubblico – privato con la programmazione delle attività in relazione alle esigenze del cittadino consentirebbe di risolvere tante criticità, ivi compresa quella relativa alla giusta allocazione delle risorse ed alla riduzione degli sprechi.

Garantirebbe, inoltre, la realizzazione della tanto invocata medicina del territorio, che non può prescindere da un ruolo importante svolto dal sistema accreditato”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento