Vicenza, al via la 39^ stagione concertistica di Incontro sulla tastiera

E’ partita la campagna abbonamenti della Stagione concertistica 2014-2015 di “Incontro sulla Tastiera”, 38° edizione di una lunga attività, svolta con passione e amore, nell’ottica lungimirante di chi vede nella musica un’opportunità culturale per tutti oltre che una scelta personale, un ambito da curare e salvaguardare, per la crescita dall’anima e di quei valori che rendono più evoluta una società civile.E Incontro sulla Tastiera è cresciuto negli anni, reggendo agli alti e bassi dell’economia e degli investimenti pubblici e privati, senza mai mollare la presa, perché fortemente animato da un duplice scopo: da un lato far conoscere alla città giovani musicisti di grande talento, spesso alla loro prima apparizione nel nostro territorio, dedicando loro lo spazio che spesso non trovano, offuscati loro malgrado dalla notorietà dei “soliti nomi”, e dall’altro presentare un bouquet di scelte artistiche sempre di qualità e possibilmente originali e innovative.
I concerti in programma quest’anno sono otto, di cui ben tre al Teatro Olimpico, per riaffermare la tradizione che oramai dura da molti anni e che vede ambientare l’apertura e la chiusura della Stagione di Incontro sulla Tastiera nella splendida cornice architettonica del teatro palladiano, scelto non solo perché gioiello artistico insuperabile, ma anche per rafforzare l’importante legame con un territorio che dimostra di saper esprimere grandi capacità in ogni ambito.

Ad aprire la Stagione il 28 ottobre sarà il Trio Casa Bernardini, con Marcello Miramonti al violino, Enrico Graziani al violoncello e Alberto Chines al pianoforte, tutti musicisti già componenti di importanti orchestre, come quelle della Scala di Milano, della Fenice di Venezia, dell`Arena di Verona e dei Solisti Veneti e che hanno, tra i tanti, al loro attivo il Primo premio al Concorso Nazionale di Genova ed il Primo premio assoluto al Concorso di Moncalieri.
La chiusura del cartellone concertisitco, a maggio 2015, sarà invece lasciato ad una doppia proposta, che mira a consolidare la partnership con altrettante importanti realtà. Il 5 maggio sarà la volta del concerto pianistico di Michelle Candotti, promettente musicista di soli 18 anni, segnalata dall’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola, celeberrima scuola di perfezionamento musicale diretta dal M° Franco Scala, dove la Candotti, reduce da importanti riconoscimenti internazionali, studia attualmente con Enrico Pace. Il concerto sarà dedicato alla figura del Marchese Giuseppe Roi, in ricordo del suo impegno generoso e costante nei confronti dell’arte, con il patrocinio della stessa Fondazione Roi di Vicenza. Il 26 maggio, invece, calcheranno il palcoscenico palladiano il baritono Andrea Zaupa e il pianista Corrado Loffredi per uno scoppiettante concerto dedicato alle arie liriche più note di Rossini, Mozart, Donizetti e Bizet, per accontantare i tanti appassionati vicentini del bel canto. Un momento musicale che vedrà come di consuetudine il sostegno della Zeta Farmaceutici e l’abbinamento ad importanti progetti di ricerca scientifica.
Di altrettanto spessore ed interesse gli altri cinque appuntamenti della Stagione. Il 3 dicembre, presso la Chiesa di S. Gaetano, verranno ospitate le voci maschili del Coenobium Vocale, con la direzione di Maria Dal Bianco, per il consueto concerto natalizio che quest’anno va sotto il titolo di “Una luce dall’Oriente”. Il 22 gennaio, presso il Teatro San Marco di Vicenza, sarà la volta del sorprendente pianista ucraino Alexander Ullman, per il momento musicale dedicato ad un’altra storica partnership, quella con la “Keyboard Trust” di Londra, prestigiosa Fondazione di livello internazionale, diretta da Noretta Conci, e impegnata come Incontro sulla Tastiera a promuovere e sostenere la carriera di giovani pianisti di promettente talento.
Una parentesi dedicata alla musica da camera arriva con i concerti all’Ara Coeli vecchia di Vicenza, dove il 18 febbraio e il 14 aprile si esibiranno rispettivamente il duo per flauto e pianoforte composto da Enzo Caroli e Francesca Vidal e poi l’Ensemble Classico di Vicenza che per l’occasione porta l’impegnativo e bellissimoOttetto Op. 166 di F. Schubert per Clarinetto, Corno, Fagotto, 2 Violini, Viola, Violoncello e Contrabbasso. Protagonisti Andrea Scaramella e Matteo Graziani al violino, Fabio Carollo alla Viola, Maurizio Galvanelli alVioloncello, Stefano Versolato al Contrabbasso, Antonio Graziani al Clarinetto, Luca Dal Cortivo al Fagotto eAlberto Prandina al Corno.
Mentre l’11 marzo al Teatro San Marco si terrà un altro concerto dedicato al pianismo solistico: protagonista indiscussa Moira Michelini, portatrice di uno stile unico e ampiamente apprezzato dalla critica internazionale, con un programma che la vedrà impegnata in Soler, Beethoven, Schubert, Albeniz e Liszt.
Ancora una volta, dunque, un cartellone di spessore, che rispecchia lo spirito e l’impegno organizzativo di Incontro sulla Tastiera, fortemente ancorato alla valorizzazione di proposte di qualità ma anche al di fuori dai “binari consueti”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, al via la 39^ stagione concertistica di Incontro sulla tastiera Vicenza, al via la 39^ stagione concertistica di Incontro sulla tastiera ultima modifica: 2014-10-09T02:13:02+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento