A Firenze una mostra-omaggio a Moana Pozzi a 20 anni dalla scomparsa

Una mostra esclusiva dedicata a Moana Pozzi di scena a Firenze fino al 21 Settembre.

Per celebrare i venti anni dalla scomparsa della diva del cinema a luce rosse italiano per eccellenza, il Sexy Disco Excelsior di San Donnino espone infatti “Moana Mai Vista”, una collezione di bellissime gigantografie in bianco e nero – restaurate e mai pubblicate -, ritraenti Moana in pose sensuali ed artistiche.

Allestita fino al 21 Settembre, la mostra vuole rendere omaggio all’attrice, showgirl, pornodiva, politica e modella anche grazie alla presentazione degli originali delle fotografie, strappati dalla stessa Moana e donati allo staff del Sexy Disco Excelsior nel 2007 da Riccardo Schicchi.

Tutto il materiale che sarà in visione al locale, è stato infatti recuperato dagli archivi dell’agenzia “Diva Futura” di Riccardo Schicchi dopo che un incendio devastò, alcuni anni addietro, gli uffici dell’ex manager di Moana.

Ma l’omaggio al mito di Moana non finisce qui. Infatti questa settimana per coronare la quindici giorni di mostra, accorrerà come ospite speciale la notte di sabato 13 Settembre Vittoria Risi, nota pornostar considerata dalla stampa come l’erede attuale di Moana. E’ stata proprio la pornodiva veneziana ad essere selezionata da Schicchi nel 2009 come interprete di Moana Pozzi in I Segreti di Moana, film girato sia in versione softcore che hardcore e ricco di rivelazioni inedite su quest’attrice tanto attraente quanto misteriosa.

E mentre in questi giorni si dibatte riguardo ad un’altra pellicola (l’ultima) ritrovata in un cinema a luci rosse di Brescia, il cui dvd editato sembra essere in uscita proprio il prossimo 15 Settembre (anniversario del decesso), il legale dell’Associazione ha dichiarato che devolverà parte del ricavato derivante dalla vendita di ogni fotogramma del film a 20euro alla Fondazione Ant. Le anticipazioni a riguardo sembrano lasciar trapelare che dovrebbe trattarsi di un film-testamento, in cui la pornostar apparirebbe emaciata ma sempre sorridente.

Insomma, la regina sovrana dell’hard nostrano non smette di far parlare di sé…anche a venti anni di distanza. Diventare leggenda significa anche questo…

Lascia un commento