Artigianato di tradizione protagonista dell’estate valdostana

Sabato 9 agosto, 597 degli oltre 2200 artigiani iscritti all’albo regionale daranno vita, lungo le vie del centro storico di Aosta, alla 46esima edizione della Foire d’Eté. La manifestazione, che quest’anno potrà essere visitata fino alle ore 21, è una delle tre proposte estive dell’artigianato valdostano di tradizione. A inaugurare gli appuntamenti sarà la 61esima Mostra concorso, ospitata nella tensostruttura di Piazza Chanoux, dal 25 luglio al 6 agosto. Il testimone passerà poi all’Atelier, dal 7 al 10 agosto, vetrina importante per i professionisti del settore, per finire appunto, il 9 agosto, con la Foire d’Eté. Le tre manifestazioni saranno rappresentate da un tatà colorato realizzato da Marco Carere di Aosta che si è aggiudicato quest’anno il concorso grafico per la realizzazione del manifesto.

Pierluigi Marquis – Assessore regionale alle attività produttive

È un’offerta importante, quella che proponiamo anche quest’estate, perché consente di valorizzare un artigianato che rappresenta la cultura, le tradizioni del nostro territorio. È fondamentale quindi coinvolgere anche i turisti, in un momento di alta stagione. Le iniziative che proponiamo sono tre: la Mostra concorso, l’Atelier che seguirà e il finale, la giornata del nove agosto, con la Foire che rappresenta il momento principale, quello più partecipato. Quest’anno poi abbiamo allungato l’orario di esposizione fino alle 21 perché questo consente, confidando nel bel tempo, di far partecipare di più i turisti che, durante la giornata, privilegiano la frequentazione delle valli laterali.

Da sempre la Foire d’Eté, così come la sorella maggiore, la Millenaria di Sant’Orso, è un’occasione di festa per residenti e turisti. Sotto i portici di Piazza Chanoux durante tutta la giornata saranno presenti gli operatori del Museo dell’artigianato valdostano di Fénis per proporre laboratori sulla tessitura dedicati ai bambini. Ma la novità di quest’anno è rappresentata dalla serata rossonera, la seconda notte bianca di Aosta, organizzata in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Aosta e la Confcommercio.

Patrizia Carradore – Assessore comunale al commercio

Quest’anno abbiamo già sperimentato con favore, il 5 luglio scorso, la “serata rossonera”, una serata che ha coinvolto i pubblici esercizi, i commercianti di tutta la città. Un’iniziativa nata da una forte collaborazione con l’Ascom Confcommercio e con l’Associazione Aosta 2.0 con i quali stiamo lavorando per far sì che a questa edizione, la serata del 9 agosto, possano aderire ancora più commercianti, molti dei quali non erano stati coinvolti o per mancanza di informazione o per l’impossibilità a tenere gli esercizi commerciali aperti. La volontà è quella di promuovere un’offerta in linea con quella che è la strategia turistico artigianale della Foire d’Eté e l’obiettivo commerciale e di intrattenimento proprio della “serata rossonera”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Artigianato di tradizione protagonista dell’estate valdostana Artigianato di tradizione protagonista dell’estate valdostana ultima modifica: 2014-07-21T08:54:01+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento