Il Polo Reale di Torino è un progetto di valore nazionale

“Ne ho parlato con il Ministro Franceschini a cui ho fornito tutti gli elementi informativi utili per adottare le misure di massima valorizzazione del Polo’’. Lo ha dichiarato il Sindaco di Torino, Piero Fassino, nel suo incontro con il Ministro.

“La mancata classificazione del Polo Reale nella bozza di riforma del Mibac – ha aggiunto Fassino – deriva dal fatto che il Mibac considera separatamente i vari siti – Palazzo Reale, Museo Archeologico, Armeria Reale,  Biblioteca Reale, Palazzo Chiablese  e Galleria Sabauda – mentre il progetto ‘Polo Reale’ ha proprio come finalità la costituzione di un polo unico integrato che, con oltre 400 mila visitatori nel 2013, si colloca già oggi  fra i principali siti museali italiani.

Non c’è dunque – ha concluso Fassino – da parte del Ministro Franceschini alcuna sottovalutazione del sistema museale torinese, né dell’impegno straordinario profuso da Torino nella cultura, riconosciuti proprio dalla decisione dello stesso Ministro di individuare Torino come sede, nel settembre prossimo, del vertice dei Ministri della Cultura dei 28 Paesi dell’Unione Europea’’.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento