Concordia, Carlo Ghidoni uccide il medico Amos Bartolino poi si toglie la vita

omicidioDomenica tragica a Santa Caterina in un cantiere in via Delle Chiaviche. L’artigiano elettricista di Carpi, cinquantenne, ha assassinato un medico dell’ospedale di Correggio, coetaneo, per il quale stava realizzando impianti nella casa in costruzione in cui è avvenuto il delitto. Subito dopo Carlo Ghidoni, pare davanti a testimoni, ha rivolto l’arma contro di sè e si è tolto la vita

L’omicidio-suicidio si è consumato nel cantiere di una villetta in costruzione. I due si sarebbero incontrati per parlare di una questione in sospeso. La vittima, medico all’ospedale di Correggio, era il proprietario della casa in costruzione. L’omicida che poi ha rivolto verso di sè la pistola uccidendosi, è invece del Modenese. Per il delitto, sarebbe stata utilizzata una Glock 40 Smith and Wesson, legalmente detenuta. Sul posto, sembra fosse presente anche una terza persona.

La vittima è Amos Bartolino, direttore della Struttura Complessa di oculistica dell’Ausl che ha la sua sede di riferimento all’ospedale di Correggio. L’artigiano è Carlo Ghidoni di Carpi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Concordia, Carlo Ghidoni uccide il medico Amos Bartolino poi si toglie la vita Concordia, Carlo Ghidoni uccide il medico Amos Bartolino poi si toglie la vita ultima modifica: 2014-07-13T16:29:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento