L’Italia perde Indesit acquistata dall’americana Whirlpool

Un altro “gioiello” dell’eccellenza italiana passa in mano straniera. Whirlpool ha raggiunto un accordo con Fineldo e la famiglia Merloni per la cessione di Indesit Company alla società Usa. Whirlpool acquisterà il 60,4% (il 66,8% dei diritti di voto) della compagnia marchigiana per 758 milioni pari a 11 euro per azione. Whirpool lancerà poi un’opa sulle rimanenti azioni Indesit.

Whirlpool ha sottoscritto accordi di compravendita di azioni con la holding della famiglia Merloni Fineldo per una partecipazione pari al 42,7% del capitale di Indesit e con alcuni membri della famiglia per una partecipazione pari al 13,2% del capitale e con Claudia Merloni per una quota del 4,4%. Il totale della percentuale del capitale sociale di Indesit oggetto del passaggio è del 60,4% del capitale sociale di Indesit.

L’acquisizione del controllo di Indesit è soggetta all’autorizzazione del Tribunale di Ancona e delle autorità antitrust, si apprende in una nota, ed è previsto che venga conclusa entro la fine del 2014.

“Ci aspettiamo che questa opportunità posizioni il nostro business europeo su un percorso di crescita e di continua creazione di valore insieme a una società di riconosciuto standing e affermata quale Indesit” ha messo in evidenza Jeff Fettig, presidente e chief executive officer di Whirlpool Corporation. “Whirlpool valuta i progetti di acquisizione basandosi su complementarietà strategica, creazione di valore per gli azionisti, e un elevato livello di fiducia nella propria capacità di portare a termine l’operazione. Riteniamo che questa acquisizione ci posizionerà in maniera ideale per una crescita sostenibile in un mercato altamente competitivo”.

9 su 10 da parte di 34 recensori L’Italia perde Indesit acquistata dall’americana Whirlpool L’Italia perde Indesit acquistata dall’americana Whirlpool ultima modifica: 2014-07-11T09:58:23+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento