Confagricoltura Basilicata su Patto di stabilità

Confagricoltura Basilicata in un comunicato annuncia di “far suo l’appello del Presidente Marcello Pittella condividendo in pieno la battaglia sul Patto di stabilità. Non si può pensare che la Basilicata possa essere solo fonte di approvvigionamento petrolifero a danno del settore Primario”.

Secondo Confagricoltura “l’agricoltura non si può delocalizzare ma ha bisogno di rispetto ed è oltremodo inconcepibile che, con disponibilità nella casse della Regione, non si possa intervenire a sostegno del comparto agricolo con interventi che possono essere di possibile risoluzione per le difficoltà croniche che attanagliano il sistema agricoltura”.

L’accorato appello del Presidente Pittella, oltre ai vertici regionali di Confagricoltura Basilicata, viene fatto proprio pure dal commissario regionale ed anche vicepresidente nazionale di Confagricoltura con delega al Sud, Giandomenico Consalvo, che condivide così “la battaglia di Pittella e di Confagricoltura Basilicata”.

“Trasferirò nelle opportune sedi di Confagricoltura – dichiara nel comunicato Consalvo – quanto giustamente sostenuto da Marcello Pittella e saremo al suo fianco in questa giusta rivendicazione”. “Non solo estrazione e martirio del territorio lucano – evidenzia Congagficoltura Basilicata – ma anche sostegno all’agricoltura e sopravvivenza del comparto agricolo con infrastrutture, aiuti agli alluvionati e tanto altro con le risorse delle royalties del petrolio che non possono rimanere bloccate nelle casse per una assurda legge. Già paghiamo lo scotto delle perforazioni che vanno a danno solo e soltanto dell’agricoltura e di tutto ciò che è legato alla ruralità lucana. Vogliamo e chiediamo rispetto e il presidente Pittella ci troverà non a suo fianco ma davanti a lui a fargli da scudo e sfondare tutti gli ostacoli che troverà sul suo cammino!”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Confagricoltura Basilicata su Patto di stabilità Confagricoltura Basilicata su Patto di stabilità ultima modifica: 2014-06-23T15:58:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento