Brindisi, confermato l’ergastolo per Giovanni Vantaggiato

La studentessa morta nell'attentatoLa Corte d’assise d’appello di Lecce ha confermato la sentenza di primo grado condannando all’ergastolo e all’isolamento diurno per 18 mesi Giovanni Vantaggiato, reo confesso dell’attentato di Brindisi del 19 maggio 2012, compiuto davanti alla scuola Morvillo Falcone, nel quale morì la sedicenne Melissa Bassi e rimasero ferite nove persone, tra cui alcune studentesse.

Confermata l’aggravante della finalità terroristica della strage.

Lascia un commento