Policoro, al via recupero villa comunale con progetto inclusione

Ridare decoro al polmone verde della città mediante l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. E’ l’obiettivo dell’amministrazione comunale Policoro, che rende noto che ha preso il via l’importante collaborazione con la cooperativa sociale “I Camminatori di Exodus”, per il recupero del parco giochi della villa comunale, mediante l’inserimento lavorativo di giovani tossicodipendenti che hanno intrapreso un percorso di cura e riabilitazione in una struttura di Tursi e gestita dalla fondazione Exodus.

Tre mesi intensi in cui cinque ragazzi in fase di recupero lavoreranno per il ripristino dei giochi in legno e la manutenzione e custodia della villa comunale, resa possibile dall’applicazione della legge 381/91 per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

“La villa non è un luogo di spaccio – sottolinea il primo cittadino Rocco Leone – ma il luogo ideale dove i bambini devono giocare: ridiamo alla città, alle mamme e ai bambini quei giochi che da sempre rendono la villa un contenitore speciale”. “La collaborazione con Exodus – conclude Leone – è solo all’inizio; speriamo che duri a lungo perché in quella comunità ci sono tanti ragazzi che hanno sofferto toccando il fondo e che ora tornano a guardare la luce del sole con fierezza e voglia di ricominciare”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Policoro, al via recupero villa comunale con progetto inclusione Policoro, al via recupero villa comunale con progetto inclusione ultima modifica: 2014-06-20T11:27:29+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento