Azzano San Paolo, Alfredo Marchesi uccide Giuseppe Pesenti

L’uomo è spirato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Giuseppe Pesenti, 61 anni, nella notte tra venerdì e sabato scorsi era stato trovato a terra ferito e senza sensi, ad Azzano San Paolo dove viveva, colpito alla testa con un avvita bulloni al culmine di una lite. I familiari hanno acconsentito alla donazione degli organi.

Si aggrava la posizione di Alfredo Marchesi, 53 anni, originario di Azzano San Paolo ma residente a Bergamo, pregiudicato per reati contro la persona e fermato poche ore dopo. L’accusa per lui è ora di omicidio.

Lascia un commento