Potenza, Cremazione defunti interrogazione Leggieri

Il consigliere regionale e vicepresidente della quarta Commissione consiliare permanente (Politica sociale), Gianni Leggieri, ricorda che “la Regione Basilicata ha adottato la legge regionale 14/2009 in ottemperanza alla normativa nazionale” e sottolinea che “ancora oggi, la legge in questione non trova pratica attuazione, così come previsto dal suo articolato”.

“I cittadini lucani che scelgono la cremazione dei loro resti – continua Leggieri – ad oggi, vedono ancora costretti i loro cari a rivolgersi fuori regione con tutte le conseguenze che ciò comporta. Anche la chiesa cattolica – precisa il consigliere – ritiene la cremazione un modus che non ha alcuna controindicazione morale e spirituale rispetto al funerale cattolico. La cremazione – afferma Leggieri – rappresenta un valido strumento per contribuire alla risoluzione della mancanza di loculi cimiteriali, così come avviene in molte regioni d’Italia e del Nord Europa”.

Leggieri, nel fare presente che “non si ha notizia circa l’attuazione della legge in questione” fa notare che “tale inadempienza, da parte di chi è preposto alla sua attuazione, è soggetta a sanzioni previste nello stesso testo legislativo. Inoltre – aggiunge – il prolungamento di tale inerzia da parte degli organi competenti comporta, altresì, una grave lesione dei sanciti diritti dei cittadini lucani. E’ interesse del Consiglio regionale – rileva Leggieri – conoscere qual è lo stato dei fatti”.

Leggieri interroga, pertanto, il Presidente della Giunta regionale per conoscere “se sono in itinere, e quali sono, gli atti volti a sanare questa inadempienza e se il Governatore intende porre in essere tutti gli strumenti in suo potere per dare attuazione alla legge”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, Cremazione defunti interrogazione Leggieri Potenza, Cremazione defunti interrogazione Leggieri ultima modifica: 2014-05-27T10:21:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento