Ddl Consorzi industriali, interviene la Cgil Basilicata

Come CGIL riteniamo che il disegno di legge approvato dalla Giunta Regionale sui Consorzi Industriali, così com’è strutturato, non contenga ancora elementi sufficienti a consentire un vero e stabile rilancio di questi enti né a garantirne un effettivo equilibrio gestionale. E’ quanto si legge in una nota diffusa da Angelo Summa, Segretario Generale CdLT CGIL Potenza e Roberta Laurino, Segretario Generale FP CGIL Potenza.  Il disegno di legge – continua la nota – non scioglie il nodo relativo alla vera mission da affidare ai consorzi ed a cui conformare le future attività. L’indicazione e la previsione di uno strumento di programmazione, quale il piano quinquennale, non interviene in maniera organica sulla individuazione delle attività proprie dei consorzi industriali né sulle  modalità gestionali che, anche alla luce di quanto determinatosi nel recente passato, vanno accuratamente definite al fine di scongiurare il riprodursi di  diseconomie ed indebitamenti.  La CGIL auspica, pertanto, che in sede di confronto con le parti sociali e di discussione nelle Commissioni prima e in Consiglio Regionale poi  si possa modificare ed integrare il testo del ddl  perché non si configuri come ennesimo rinvio di una riforma così importante e necessaria sia per il sistema industriale che per la collettività.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin