Ercolano, omicidio di Gaetano Lavini regolamento di conti con una banda di Torre del Greco

E’ il movente legato alla rissa scoppiata davanti a una gelateria ai confini tra Ercolano e Torre del Greco. Si tratta della pista principale che i Carabinieri stanno seguendo per l’omicidio di Gaetano Lavini, il diciottenne ucciso a coltellate nei pressi del Mav di Ercolano sabato pomeriggio alle 14.

La scorsa settimana un gruppo di giovanissimi di Ercolano ha affrontato una gang di coetanei di Torre del Greco e oggi, in risposta a quell’episodio, ci sarebbe stata la spedizione punitiva al termine della quale è rimasto ucciso Gaetano Lavini.

Ferito a colpi di fendenti anche un diciassettenne, residente sempre ad Ercolano. Sarebbe un nipote del boss Giovanni Birra. I militari stanno cercando di identificare gli aggressori.

Lascia un commento