Padova, Alzheimer tra costi sociali ed efficacia

Casa Madre Teresa di Calcutta e Fondazione Lanza e insieme per analizzare il rapporto tra costi ed efficacia dei centri diurni per i malati di Alzheimer è questo il tema del convegno che si svolgerà venerdì 14 febbraio nell’Auditorium di Casa Madre Teresa di Calcutta a Sarmeola di Rubano (Pd), dal titolo Centri diurni per persone affette da malattia di Alzheimer: efficacia clinica e sostenibilità economica.  La mattinata di lavori si concentrerà in particolare sulla presentazione di uno studio particolarmente significativo a fronte di una malattia – l’Alzheimer – che in Europa e in Italia sta crescendo esponenzialmente in relazione al progressivo invecchiamento della popolazione, determinando – di conseguenza – costi sociali sempre più elevati e importanti ricadute sulla programmazione della spesa sanitaria e sociale dei prossimi decenni. Lo studio – compiuto su un campione di 59 pazienti e relativi caregivers è stato sostenuto dall’olandese Fondazione Porticus e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, che ha contribuito al completamento e alla presentazione dei risultati dello studio.

Tra i dati più significativi dell’indagine emerge che il costo diretto giornaliero per paziente è più elevato nel caso dell’assistenza con interventi riabilitativi, ma considerando i costi indiretti derivati dall’assistenza domiciliare tradizionale, la differenza del rapporto costo-efficacia si riduce sensibilmente fino quasi a diventare statisticamente non significativa. Emerge invece chiaro come, rispetto all’assistenza tradizionale a domicilio, la riabilitazione cognitivo-comportamentale favorisca un maggiore controllo dei disturbi comportamentali e il rallentamento della perdita delle capacità cognitive.

Di tutto questo si parlerà venerdì 14 febbraio. Dopo i saluti delle autorità e l’introduzione ai lavori, due interventi faranno il punto sul Tavolo regionale per la rete Alzheimer (d.ssa Maria Chiara Corti, direzione attuazione programmazione sanitaria Regione Veneto) e sugli Indirizzi nazionali sui servizi alle persone affette da demenza (sen. Emilia Grazia De Biasi, presidente della Commissione permanente Igiene e sanità del Senato).

Nella seconda parte della mattinata verrà illustrato lo studio: per la parte economica dal prof. Vincenzo Rebba, docente di economia sanitaria del Dipartimento di Scienze economiche e aziendali dell’Università di Padova; e per la parte clinica dalla prof.ssa Daniela Mapelli, docente di neuropsicologia e riabilitazione neuropsicologica del Dipartimento di Psicologia generale dell’Università di Padova. Dopo un confronto con il pubblico concluderà la mattinata l’intervento del prof. Corrado Cannizzaro, docente dello Studium Generale Marcianum, sul tema La semiresidenzialità per le persone affette da demenza: riflessioni etiche.

Moderano la mattinata don Renzo Pegoraro, direttore scientifico della Fondazione Lanza e il dott. Emanuele Vignali, direttore sanitario dell’Opsa e di Casa Madre Teresa di Calcutta.

Info: segreteriacmt@operadellaprovvidenza.it, tel. 049 8972611.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova, Alzheimer tra costi sociali ed efficacia Padova, Alzheimer tra costi sociali ed efficacia ultima modifica: 2014-02-13T16:55:43+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento