Padova, Trofeo Luxardo i grandi schermidori al Palafabris

Torna anche quest’anno a Padova il Trofeo Luxardo, tappa del circuito di Coppa del Mondo di Sciabola maschile. Dal 14 al 16 febbraio i primi schermidori del ranking mondiale si contenderanno al Palafabris di San Lazzaro il Trofeo valido per la gara individuale e a squadre. L’ingresso è libero.

Petrarca Scherma, con la collaborazione e il sostegno di Luxardo SpA, Acegas-Aps e il patrocinio di Comune di Padova, Provincia e Regione Veneto, è orgogliosa di portare da oltre mezzo secolo in città un evento entrato nella storia della scherma.
L’appuntamento 2014 è da record: 198 atleti iscritti alla prova individuale provenienti da 37 nazioni e 30 squadre nazionali iscritte per la gara a squadre.

“Si tratta di una delle manifestazioni più importanti che ha sempre accompagnato la storia della nostra città – ha detto l’assessore allo sport Umberto Zampieri intervenendo alla conferenza stampa di presentazione del Trofeo – Ringrazio pertanto chi la continua ad organizzare in tempi non facili, in particolare Franco Luxardo che persevera nell’investire dimostrando l’impegno per il nostro territorio”.

Il Trofeo Luxardo nasce nel 1955 per iniziativa di Franco Luxardo, sciabolatore dell’Accademia Comini e nazionale azzurro dal 1959 al 1968. Il desiderio di misurarsi con atleti italiani e stranieri al di fuori delle gare ordinarie lo spinge a creare una manifestazione che incontra fin da subito il consenso del padre Giorgio, ex schermidore, della Federazione Italiana Scherma e della città di Padova pronta a mettere a disposizione i suoi ambienti più illustri come il Palazzo della Ragione e il Caffè Pedrocchi.

Per tutte le informazioni sulla 57esima edizione del Trofeo: trofeoluxardo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova, Trofeo Luxardo i grandi schermidori al Palafabris Padova, Trofeo Luxardo i grandi schermidori al Palafabris ultima modifica: 2014-02-12T17:55:52+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento