Sequestrate tre discariche di rifiuti pericolosi nel polo chimico di Bussi sul Tirino

I sigilli sono stati apposti per pericolo per l’ambiente e la salute pubblica. Sono le motivazioni del nuovo sequestro, a circa sette anni dal primo, di tre discariche di rifiuti pericolosi nel polo chimico di Bussi sul Tirino disposto dal Gip di Pescara Maria Michela Di Fine.

Otto gli indagati per mancata messa in sicurezza imposta dal ministero dell’Ambiente contro il contatto con falde freatiche e acque fluviali. Ipotizzato reato ambientale e disastro ambientale colposo.

Lascia un commento