Sindacati su condizioni lavorative nell’indotto Eni

40

“In questi giorni all’interno del Centro Olio di Viggiano l’Eni sta intensificando le richieste d’intervento di manutenzione portando le aziende dell’Indotto a modificare la struttura organizzativa attraverso una modalità di ciclo continuo della prestazione lavorativa”. Lo affermano, in una nota, Cgil, Cisl e Uil di Potenza che a questo punto, considerano “non più rinviabile un incontro con l’Eni per definire un accordo sulle condizioni lavorative che riguardi tutti i lavoratori dell’Indotto Eni di Viggiano” con tutti i firmatari del contratto di sito (Eni, Regione Basilicata Confindustria, Confapi, Cooperative), sottoscritto il 5 ottobre 2012.