Potenza, Pittella risponde alle domande degli studenti

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ha ricevuto gli allievi dell’ultima classe del Liceo Classico del Seminario Minore di Potenza, accompagnati dal rettore don Donato Partipilo e dalla professoressa Mariangela Caporale, che lo hanno “interrogato” sui temi di maggiore attualità, partendo dalla visione del presidente della Regione per il futuro della Basilicata.
Dall’utilizzo delle risorse del territorio alle eventuali responsabilità delle amministrazioni precedenti, dalle possibilità lavorative per le nuove generazioni al sistema delle infrastrutture, le curiosità degli studenti sono state soddisfatte dal presidente Pittella che ha disegnato il quadro che immagina per la Basilicata dei prossimi anni.
In diversi passaggi il governatore ha evidenziato come lo sviluppo del territorio passi necessariamente dallo sviluppo delle infrastrutture e dei trasporti. “La geografia ci ha assegnato un ruolo centrale – ha detto Pittella – spetta a noi recuperare questo ruolo ‘cerniera’ facendo da collante tra i collegamenti del Nord Africa con il resto dell’Europa. Una rete che aggancia merci e saperi – ha aggiunto – deve necessariamente partire dal miglioramento dei collegamenti con le regioni confinanti”.
A tal proposito il presidente Pittella ha comunicato che presto attiverà un dialogo serrato con i presidenti di Puglia, Calabria e Campania, con l’intento di destinare risorse allo sviluppo delle grandi infrastrutture del Sud, così da “uscire da quell’isolamento che ha caratterizzato la storia del Mezzogiorno”.
“Dobbiamo provare a mettere in piedi una strategia comune – ha detto il presidente della Regione – che, attraverso una cabina di regia unica, porti l’attenzione del governo centrale su questi temi, valorizzando le strutture esistenti come i porti e risolvendo una vergogna nazionale qual è lo stato dei treni al Sud’”.
Per il governatore l’isolamento si supera anche con la modernizzazione delle tecnologie dell’informazione. “Il gap Nord-Sud – ha detto Pittella – si ottiene con l’azzeramento del digital divide ed è per questo che sosteniamo lo sviluppo della banda larga e dell’agenda digitale in tutto il territorio regionale”.
Rispondendo alle domande sul futuro dei giovani lucani, il presidente ha detto che “non è per forza un male che i ragazzi completino la loro formazione fuori, facendo esperienze di vita per la crescita professionale e personale. La cosa importante – ha evidenziato – è che la Basilicata sia in grado di riaccoglierli offrendo loro occasioni di lavoro che siano in grado di valorizzare le esperienze acquisite per un ritorno economico di cui beneficerebbe tutto il tessuto regionale”.
Per il governatore lucano è indispensabile una “programmazione a lungo termine che punti alle grandi riforme, una pianificazione lungimirante che consenta alla Basilicata di tracciare un percorso di crescita che vada oltre l’immediato futuro”.
Oltre un’ora di dialogo e di confronto con gli studenti, in cui Pittella ha risposto a tutte le loro domande chiedendo però che la valutazione sul suo operato fosse espressa tra cinque anni.
“Vorrei – ha aggiunto il presidente – che il giudizio su questo governo fosse pronunciato tra cinque anni, quando saremo in grado di confrontare la Basilicata di oggi con la Basilicata di domani. Io – ha detto Pittella ai ragazzi – non mi sottrarrò a questo esame”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, Pittella risponde alle domande degli studenti Potenza, Pittella risponde alle domande degli studenti ultima modifica: 2014-01-10T18:21:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento