Consultazione dal basso per Potenza

“Non ci appassiona il toto-sindaco di Potenza che impazza da giorni sulla stampa locale e tanto meno ci appassionano le manovre in atto nel Pd per posizionare propri candidati”.
Lo afferma Maria Luisa Cantisani, segretaria regionale dell’Idv, che ricorda come l’Idv “siamo invece fortemente interessati a un progetto innovativo che rilanci il ruolo di città di servizi per l’intera comunità regionale ed affronti prioritariamente il dissesto finanziario”.
“La recente delibera della Giunta regionale che ha assegnato al Comune di Potenza 2,450 milioni di euro – afferma Cantisani – è la riprova che i problemi della finanza comunale rappresentano un’emergenza per evitare, come è accaduto negli anni passati, che di tanto in tanto la Regione debba intervenire, tra l’altro, alimentando non poche polemiche sugli stessi diritti di piccoli e medi Municipi, anch’essi alle prese con ben note difficoltà di fondi persino per garantire servizi essenziali ai cittadini. Italia dei Valori – continua Cantisani – intende promuovere un’ampia consultazione nella società civile del capoluogo, dove non ci sono ‘pezzi da novanta’ e cittadini che contano uno, coinvolgendo l’associazionismo democratico, il volontariato, le organizzazioni sociali per costruire dal basso il progetto di capoluogo per gli anni futuri. Riteniamo in proposito che l’esperienza dei Comitati di Quartiere non possa essere archiviata in fretta. Sugli organismi di democrazia e partecipazione dei residenti nei quartieri di Potenza si erano concentrate numerose aspettative che sono andate deluse essenzialmente per la mancata volontà dell’Amministrazione Comunale di riconoscere compiti non meramente consultivi e formali”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Consultazione dal basso per Potenza Consultazione dal basso per Potenza ultima modifica: 2014-01-07T17:59:16+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento