Ribera, Vincenzo Maniscalco ed Enza Catanzaro trovati in avanzato stato di decomposizione in via Gullo

La macabra scoperta è stata fatta nel centro storico del centro dell’Agrigentino. I Carabinieri hanno rinvenuto nell’abitazione cumuli di rifiuti. I cadaveri appartengono a un uomo e donna. I familiari non avevano loro notizie da circa una settimana. Pertanto hanno avvisato i Vigili del Fuoco. Si tratta di due conviventi.

La donna si trovava al pianterreno della casa, l’uomo sul letto. L’ipotesi privilegiata dagli investigatori è che possa trattasi di omicidio-suicidio. I due non avevano figli. La morte della donna risalirebbe a circa due settimane fa.

Le vittime sono due conviventi, Vincenzo Maniscalco, 66 anni ed Enza Catanzaro, 55 anni. I Pompieri sono entrati sfondando la porta d’ingresso e li hanno trovati senza vita. L’autopsia prevista per lunedì, chiarirà se la donna sia stata colta da malore e lui vedendola deceduta,  l’abbia vegliata, spegnendosi a sua volta per il dolore. Di sicuro non c’è stato intervento di altre persone nell’abitazione. Tutto è in ordine, non sono state segnalate fughe di gas o altri motivi che riconducano a una ipotesi di incidente domestico.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ribera, Vincenzo Maniscalco ed Enza Catanzaro trovati in avanzato stato di decomposizione in via Gullo Ribera, Vincenzo Maniscalco ed Enza Catanzaro trovati in avanzato stato di decomposizione in via Gullo ultima modifica: 2013-12-14T20:05:46+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento