Roma, la scuola adotta un monumento

Acquedotto AlessandrinoPresentato al Museo della Civiltà Romana il progetto “La scuola adotta un monumento”, promosso dal Dipartimento servizi educativi e scolastici, insieme alla Sovraintendenza capitolina.

L’iniziativa vuole rendere protagonisti, sotto la guida dei loro insegnanti, studentesse e studenti romani delle attività di conoscenza e cura, necessarie alla salvaguardia del ricco patrimonio artistico e ambientale cittadino.

Il progetto, cui hanno aderito finora 67 scuole – di cui 7 scuole dell’infanzia; 37 istituti comprensivi; 4 paritarie; 1 elementare; 1 media; 17 superiori -consiste in un’attività di ricerca storica, culturale ed ambientale su un monumento o un sito di particolare interesse, unita a momenti di formazione per i docenti e visite guidate per i circa 5mila alunne e alunni coinvolti.

A conclusione dei lavori, le conoscenze acquisite verranno divulgate anche al di fuori del contesto scolastico, con eventi, mostre e visite guidate condotte direttamente dagli studenti sul sito da loro adottato e rivolte ad altri studenti e alla cittadinanza, anche in occasione di anniversari significativi per Roma, come il 21 aprile o la settimana della cultura.

Novità di questa edizione “La scuola adotta un monumento” è il suo ritorno, dopo molto tempo, alla durata biennale del progetto, che interesserà gli anni scolastici 2013-2014 e 2014-2015. Altra novità è la proposta di specifici percorsi di ricerca da parte Roma Capitale, per promuovere la conoscenza più approfondita del proprio vasto patrimonio monumentale. Le opzioni indicate sono: i Musei di Roma Capitale e il contesto urbano; il sistema del verde, Ville e Parchi Storici; Augusto e Roma, la riorganizzazione del territorio e la trasformazione della città; arti applicate, mestieri e botteghe storiche.

Le scuole possono quindi scegliere i percorsi proposti dall’amministrazione capitolina o siti più vicini a chi partecipa al progetto, per testimoniare un senso di appartenenza e la volontà di valorizzare il territorio in cui si abita.

L’assessore alla Scuola, Alessandra Cattoi, ha dichiarato: “Nella scuola si forma la coscienza dei cittadini e delle cittadine di domani e quindi è di fondamentale importanza che acquisiscano maggiore rispetto dei beni culturali, artistici e ambientali e se ne prendano cura. Il progetto La scuola adotta un monumento ha il merito di favorire questa consapevolezza attraverso una partecipazione diretta di studenti e studentesse alla salvaguardia dello straordinario patrimonio che Roma custodisce. È un eccellente esempio di quel circuito virtuoso tra scuola e società futura che siamo impegnati a creare attraverso la cultura”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, la scuola adotta un monumento Roma, la scuola adotta un monumento ultima modifica: 2013-12-12T18:25:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento