Palermo, sequestrati 51 milioni a un prestanome del boss latitante Matteo Messina Denaro

In azione i Carabinieri del Ros e lo Scico della Guardia di Finanza per eseguire il provvedimento a carico di un noto imprenditore palermitano. Secondo la Procura distrettuale antimafia l’indagato sarebbe un prestanome del boss latitante Matteo Messina Denaro.

Nel sequestro diverse società attive nel settore immobiliare, nel commercio dell’abbigliamento e di preziosi, nonchè in quello della nautica.

Lascia un commento