La Sala Umberto e’ allo sfascio…..!

La Sala Umberto ospita fino al 17 del mese lo spettacolo “Lo sfascio” con la regia di Saverio Di Biagio e Gianni Clementi. Fosco e’ il proprietario di uno sfascio, coniugato con una giovane donna ,che tradisce continuamente , dalla quale ha avuto un figlio. Il suo passato non e’ cristallino ma a peggiorare la situzione e’ Ugo, poliziotto corrotto che, a causa di un debito di gioco, lo costringe a partecipare ad una rapina.  Altro protagonista e’ Luciano, personaggio miserabile, disposto a tutto pur di uscire dalle situazioni inquietanti  nelle quali si va a cacciare. Figura sempre presente e’ Manlio, fratello di Fosco, con problemi mentali  che sembra avere un mondo tutto suo ma che in realta’ capisce piu’ di quanto si immagini. La performance e’ amara, realista ed il finale ricorda i film di Pedro Almodovar. La societa’ e’ allo sfascio e la vita continua, ma a che prezzo? Discreto Nicolas  Vaporidis  aiutato dall’accento romano.  Alessio Di Clemente appare ,dopo diverso tempo, aver trovato un personaggio che gli calza a pennello. Un po’ troppo carico Riccardo De Filippis ed un pesce fuor d’acqua  Jennifer Mischiati di bell’aspetto ma non dalla presenza scenica. Il re Mida Augusto Fornari trionfa e copre i colleghi, come al solito. Il ruolo di Manlio lo sente ma cio’ che e’ piu’ importante lo trasmette ed il pubblico lo riceve,  ogni sera, con un sonoro applauso.

Lascia un commento