Rosy Bindi eletta presidente della commissione Antimafia

L’esponente democratico ha ottenuto 25 voti. 8 voti a Luigi Gaetti del Movimento 5 Stelle. Al primo turno la Bindi aveva ricevuto 23 voti, non sufficienti per conquistare la presidenza dell’Antimafia. Il regolamento impone quindi che vadano al ballottaggio i due candidati che raggiungono il maggior numero di consensi se nessuno ha la maggioranza assoluta.

Le schede bianche sono state 2, un voto nullo. Dura presa di posizione del PdL che non ha partecipato al voto in commissione “dal momento che il Pd intende imporre un suo candidato”. I capigruppo Renato Brunetta e Renato Schifani, prima dello scrutinio, avevano annunciato che, “in caso di elezione di un presidente nella seduta odierna”, il partito avrebbe disertato la commissione per l’intera legislatura denunciando così l’irresponsabilità del Pd.

Lascia un commento