Alghero, pescatori incatenati in mare aperto alle gabbie per l’allevamento

Una clamorosa protesta contro il boom dei canoni demaniali marittimi per gli impianti di acquacoltura che scatterà a gennaio. “Una vera e propria stangata”, denunciano. L’iniziativa è stata promossa da Coldiretti: un imprenditore e un dipendente di un impianto di acquacoltura questa mattina si sono incatenati a una delle strutture per l’allevamento del pesce, a un chilometro e mezzo dalla costa.

Lascia un commento