Bisceglie, seu sequestrato con facoltà d’uso il depuratore

Il provvedimento è scattato in quanto era stata accertata la presenza del batterio Vtec 026, alla base dell’infezione in 16 pazienti della Sindrome emolitico uremica (Seu) diagnosticata in Puglia tra luglio ed agosto a 20 persone, soprattutto bambini. Il sequestro è stato eseguito dalla Guardia costiera di Bari.

Tra gli indagati, due legali rappresentanti dell’Aqp. Lo scarico in mare avrebbe contaminato le acque formando bolle melmose e maleodoranti.

Lascia un commento