Pompei, accesso ispettivo nei cantieri degli scavi

Operazione multiforze congiunta con in campo la Dia partenopea, la Polizia, i Carabinieri e la Guardia di Finanza. L’accesso nei cantieri degli scavi è mirato a contrastare eventuali tentativi di infiltrazione della camorra. Sono state controllate due società e venti persone.

I cantieri oggetto dell’ispezione riguardano le opere di restauro del patrimonio archeologico che rientra nel Grande Progetto Pompei che ha ottenuto un finanziamento di 105 milioni di euro dalla Unione Europea.

Lascia un commento