Roma, morte dello scrittore Alberto Bevilacqua indagati per omicidio colposo Mario Maggio, Antonio Ciccaglioni, Claudio Di Giovanni e Giuseppe Gentile

Le persone sottoposte ad indagine sono tutti medici della clinica Villa Mafalda dove l’uomo era ricoverato. Per la Procura si tratta di “un atto dovuto”, necessario per procedere con l’autopsia, accertamento richiesto dal legale della compagna dello scrittore, Michela Macaluso. L’iscrizione, effettuata dal pm Elena Neri in vista dell’autopsia, riguarda Mario Maggio, il direttore sanitario della clinica Villa Mafalda, dove lo scrittore è morto lunedì, e i professori Antonio Ciccaglioni, Claudio Di Giovanni e Giuseppe Gentile che si sono occupati di Bevilacqua durante gli undici mesi di ricovero presso la struttura privata.

Lascia un commento