Gradisca d’Isonzo, tornata la calma al Centro di identificazione ed espulsione

Conclusa la protesta messa in atto dagli immigrati ospitati nella struttura. I funzionari della Prefettura hanno convinto i clandestini a scendere dai tetti, dove si erano rifugiati dopo aver divelto alcuni vetri di protezione antisfondamento con delle spranghe di ferro reperite all’interno del Cie .

9 su 10 da parte di 34 recensori Gradisca d’Isonzo, tornata la calma al Centro di identificazione ed espulsione Gradisca d’Isonzo, tornata la calma al Centro di identificazione ed espulsione ultima modifica: 2013-08-13T03:14:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0