Giffoni Valle Piana, il lato comico della mala vita secondo i ditelo voi

Uno spettacolo originale, spassoso, per divertire ma anche per riflettere,
per sensibilizzare lo spettatore attraverso l’ironia e
l’umorismo, perché le bellezze di Napoli non vengano
ignorate né dimenticate. È questo il filo conduttore di
“Gomorroide”, lo spettacolo realizzato dai Ditelo Voi,
Raffaele Ferrante, Mimmo Manfredi e Francesco De Fraia, in
scena domani sera, mercoledì 7 agosto (alle 21.30) al
Giardino degli Aranci, per la XVI edizione di Giffoni
Teatro, evento promosso dall’Associazione omonima.
Il simpaticissimo trio napoletano, dopo aver trionfato con
il video sul web con migliaia di visualizzazioni, ha ben
pensato di riproporre il successo in teatro per svelare i
retroscena più scabrosi dell’impero criminale della
camorra, ed il vero tabù della malavita organizzata: il
suo irresistibile lato comico. In scena la radiografia della
criminalità vista attraverso la lente deformante
dell’ironia.
LO SPETTACOLO La cultura camorristica, così ricca di
aspetti oggettivamente grotteschi, viene qui reinterpretata
dai tre scatenati funambuli della comicità che, affiancati
da una compagnia di straordinari caratteristi, propongono
una galleria di situazioni e personaggi irresistibilmente
esilaranti. Prendendo spunto ovviamente dalla versione
cinematografica di Garrone, a sua volta ispirato dal libro
di Saviano, il trio porta in scena i due ragazzini armati di
mitra che decidono di fare la guerra ad un Boss dei
Casalesi, il killer della camorra che si aggira tra lampade
abbronzanti in cerca della sua vittima (peccato che ammazzi
sempre la persona sbagliata), l’incontro al vertice tra la
camorra locale e la nuova criminalità cinese (funestato da
inevitabili e goffissime incomprensioni linguistiche), ma
anche delle simpatiche new entry, come la “famiglia
radioattiva”, che abita in una discarica abusiva, i
personaggi di Romeo e Concetta, e il loro amore contrastato
dai rispettivi padri in quanto famiglie rivali, e “Camorra’s
got talent” il nuovo, avvincente talent show, che la camorra
ha organizzato per reclutare le nuove leve della
criminalità.
Due ore di spettacolo che volano tra battute, risate, senza
tralasciare il coinvolgimento del pubblico che oltre a
godere della bravura del trio è sorpreso anche dalla
presenza della brava Rita Corrado, voce melodiosa e da un
pseudo Roberto Saviano interpretato da Enzo Costanza. La
regia è di Gianluca Ansanelli. I testi sono stati curati
dai tre mattatori con la collaborazione di Nello Iorio
conosciuto anche come nonno moderno personaggio molto amato.
INFO UTILI Il costo del biglietto è di 17 euro (inclusa
prevendita). Per informazioni: Associazione Giffoni Teatro –
tel. 339 4611502 – www.giffoniteatro.it –  e-mail:
info@giffoniteatro.it; Informagiovani via P. Scarpone
Giffoni Valle Piana – tel.089 866 760, biglietteria www.
go2.it, Botteghino del Teatro nei giorni di spettacolo ore
19.00 – 21,30.

9 su 10 da parte di 34 recensori Giffoni Valle Piana, il lato comico della mala vita secondo i ditelo voi Giffoni Valle Piana, il lato comico della mala vita secondo i ditelo voi ultima modifica: 2013-08-06T09:06:20+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0