Roma, ritrovato l’arsenale di Gianni Cretarla

Una “scorta” di armi della ‘ndrangheta riconducibile a Gianni Cretarola, 31 anni killer di Vincenzo Femia, boss legato alle cosche calabresi di San Luca ucciso a gennaio. Dopo aver fatto irruzione in un box del giovane, arrestato questa settimana, i poliziotti hanno trovato diverse armi.

Secondo gli investigatori, Vincenzo Femia potrebbe essere stato ucciso perché si opponeva all’apertura di un locale della ‘ndrangheta nella Capitale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, ritrovato l’arsenale di Gianni Cretarla Roma, ritrovato l’arsenale di Gianni Cretarla ultima modifica: 2013-07-19T07:41:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0