Intervista al produttore di distillati Marco de Marco

272

Vinitaly 024 (3)       Dopo la manifestazione Birroforum, svoltasi nella Capitale, abbiamo deciso di intervistare un produttore di distillati che avevamo incontrato proprio in quell’occasione, Marco de Marco. Quaranteseienne molto legato alla famiglia ed alle sue passioni. Comunicativo, ha la battuta pronta e se non gli piace qualcosa, lo fa notare con ironia. L’occhio cerulo lo rende talvolta affascinante nelle sue espressioni, verace quanto basta per farci entrare nella sua visione, a volte saggia, della vita. Chi e’ Marco de Marco? E’ una persona che da anni produce distillati, facendolo con passione e che ha deciso di farlo nel Lazio, regione non ancora pronta a questo genere di prodotti. Perche’ la gente dovrebbe assaggiare ed affezionarsi ai Suoi distillati? Premetto che la distilleria e’ piccola, per cui le prime due ragioni sono la qualita’ ed i chilometri zero, desideravo aprire la distilleria nel Lazio. Non distillo vinacce, ma acquavite di merlot. Profumata, di qualita’ ed i costi ovviamente sono maggiori. Sono aumentati di degustatori di superalcolici negli ultimi anni? Si’, sfortunatamente l’eta’ media e’ diminuita e sono costretto a chiedere quanti anni abbiano gli avventori . I maggiori consumatori vanno dai 20 ai 30 anni. Abbinamento tra un suo prodotto ed una pietanza Preferei abbinare il mio brandy con un ottimo sigaro, acquavite di merlot invecchiata in rovere Elenchi i suoi prodotti e ci suggerisca con quale iniziare I prodotti sono 8: la Virginia con acquavite di merlot, la stessa aromatizzata al limone, un tredici erbe, un anice-liquirizia, distillato di pere, distillati di uva uno dei quali affinato in botti di rovere e distillato di birra. Quest’ultimo sono l’unico a produrlo in Italia. Ci sono altre aziende che lo distribuiscono nel nostro paese, ma la distillazione avviene all’estero. Il distillato che piu’ La rappresentra? Il brandy. Non solo perche’ avanza l’eta’ per entrambi ma, specialmente perche’ per essere capite le nostre qualita’ dobbiamo essere apprezzati nel tempo Un augurio a se stesso Mi auguro che la distilleria si affermi sempre piu’, almeno nel Lazio, e specialmente di lasciare qualcosa ai miei figli. Non ambisco alle ricchezze ma, al vivere bene Un augurio all’Italia Che finalmente si renda conto di poter vivere sul turismo e sui prodotti agroalimentari Una citazione che piu’ La rappresenta “Ogni uomo dovrebbe cercare di essere domani un uomo migliore di oggi” Se desiderate concludere le vostre cene estive lasciandovi guidare dai sensi , cliccate su http://www.distilleriademarco.it