Rimini, il neopatentato Marcello Tarabini investite due russe e uccide sul colpo Tatiana Tikhonova. Ferita Natalia Maksimona. Poi fugge

Il pirata della strada, 21 anni, di Reggio Emilia, si è andato a nascondere a casa dei nonni dove è stato rintracciato e arrestato dalla Stradale di Rimini. Marcello Tarabini, residente a Rimini, è finito in manette per fuga, omissione di soccorso e omicidio colposo. L’incidente è avvenuto alle 5.50 in via Regina Margherita, il lungomare riminese, quando il ventenne alla guida di una Volvo Station Wagon, intestata alla nonna, e ha investito prima Tatiana Tikhonova, 58 anni, scaraventandola nel giardino di un hotel uccidendola sul colpo, e poi la connazionale Natalia Maksimona, 45 anni, trascinandola per alcuni metri. Le due donne, che erano in viaggio turistico con un gruppo di connazionali russi, camminavano lungo il viale e sono state investite alle spalle.

L’auto è stata tuttavia rintracciata grazie a un video di sorveglianza di un negozio e ai testimoni. Alcuni passanti hanno fornito persino il modello della vettura. Una volta risaliti all’identità del proprietario della Volvo, gli agenti si sono recati al domicilio del ragazzo che hanno sorpreso a letto.

Lui ha negato – Il giovane, con addosso ancora alcuni frammenti di vetro del parabrezza della Volvo, distrutto nell’incidente, ha negato di essere stato alla guida dell’auto e ha dichiarato di aver trascorso la nottata a pesca. Poi è stato sottoposto alle analisi del sangue per evidenziare eventuale presenza di alcol e droghe.

9 su 10 da parte di 34 recensori Rimini, il neopatentato Marcello Tarabini investite due russe e uccide sul colpo Tatiana Tikhonova. Ferita Natalia Maksimona. Poi fugge Rimini, il neopatentato Marcello Tarabini investite due russe e uccide sul colpo Tatiana Tikhonova. Ferita Natalia Maksimona. Poi fugge ultima modifica: 2013-06-14T15:46:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0