Sampierdarena, il Questore chiude due locali per motivi di sicurezza pubblica

I cittadini di Sampierdarena possono tirare un sospiro di sollievo. Le loro denunce sono state ascoltate. Il Questore di Genova ha, infatti, disposto la sospensione della licenza per trenta giorni al circolo privato denominato “Nuovo Oasi”, noto anche come ex “All Inn”, sito in via Sampierdarena nr. 146 – 148 r. e la sospensione della licenza per giorni venti al circolo ora denominato “Borincuba Exclusive Club”, meglio noto come ex “Circolo degli amici” ed ex “Circolo ricreativo Govi”, sito in Piazza dei Ghiglione nr. 1. La decisione di tali provvedimenti è da intendersi strettamente legata a questioni di ordine e sicurezza pubblica. Intorno ai due locali- hanno sempre denunciato i residenti della zona- si era costruito un giro di clienti, in prevalenza stranieri, che turbava le notti sampierdarenesi. I residenti della zona, attraverso esposti (ben documentati) indirizzati a tutte le Autorità cittadine, avevano- da tempo- documentato i forti disagi che sono stati costretti a subire: risse cruente sotto le finestre, portoni e androni dei palazzi usati come toilette, atti di vandalismo rivolti verso le auto posteggiate. Un disagio e una percezione di insicurezza alimentate, anche, dall’elevato tasso alcolico della clientela che, complice l’apertura fino a tarda notte dei locali, si aggirava per le vie del quartiere disturbando il sonno dei residenti con risse e schiamazzi. I provvedimenti sono stati messi in atto dal commissariato Cornigliano, che- a seguito di accertamenti- ha proposto al Questore l’applicazione dell’articolo 100 del Tulps, nei confronti dei due locali notturni ritenuti “particolarmente problematici”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Sampierdarena, il Questore chiude due locali per motivi di sicurezza pubblica Sampierdarena, il Questore chiude due locali per motivi di sicurezza pubblica ultima modifica: 2013-03-19T10:18:58+00:00 da Valeria Abate
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0