Revocato lo sciopero nazionale unitario del trasporto pubblico locale dell’8 febbraio

Buona notizia per i pendolari.  I sindacati di categoria hanno revocato lo sciopero dell’8 febbraio e ne hanno proclamato un altro per il 22 marzo, che però sarà con fasce di garanzia e senza manifestazione.

Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl trasporti e Faisa Cisal sottolineano in una nota che la decisione di revocare la protesta è stata presa “vista l’importanza dei contenuti della riunione della Conferenza Unificata Governo, Regioni, Provincie e Comuni, programmata il 7 febbraio che dovrebbe definire il Dpcm di ripartizione delle risorse finanziarie destinate al settore”.

Alla base della revoca, spiegano i sindacati, c’é la considerazione della prosecuzione in sede governativa del negoziato contrattuale probabilmente sempre il 7 febbraio per un aggiornamento sull’esito della Conferenza Unificata.

Contestualmente – informano infine Filt, Fit, Uilt, Uglt e Faisa – è proclamato per il 22 marzo un nuovo sciopero di 24 ore senza manifestazione nazionale con la garanzia dei servizi minimi indispensabili nel rispetto delle fasce orarie previste dagli accordi locali”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Revocato lo sciopero nazionale unitario del trasporto pubblico locale dell’8 febbraio Revocato lo sciopero nazionale unitario del trasporto pubblico locale dell’8 febbraio ultima modifica: 2013-02-02T22:17:38+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0