Ragusa, in manette gli strozzini Domenico Caggegi e Rahal Dahdah

Le banche avevano chiuso l’accesso al credito a tre imprenditori in crisi. Erano quindi entrati nella loro morsa. La restituzione di soldi prestati arrivava a tassi usurai del 900% l’anno, “garantiti” anche da operazioni su immobili delle vittime.

Con l’accusa di usura ed estorsione aggravata un pensionato palermitano e un commerciante marocchino sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Ragusa.  Si tratta di Domenico Caggegi, 65 anni, e Rahal Dahdah, 43 anni.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa, nell’ambito dell’operazione “No problem”, dal gip di Ragusa Claudio Maggioni, su richiesta del procuratore capo Carmelo Petralia e del sostituto procuratore Federica Messina.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento