Venezia, tanti uffici pubblici da chiudere prima di spegnere riscaldamento scuole

Prosegue il dibattito sulla sfida lanciata al governo da Upi (Unione province italiane) che ha minacciato di chiudere le scuole superiori interrompendo il servizio di riscaldamento, dopo le decisioni assunte dal Consiglio dei ministri il 31 ottobre scorso, con il decreto sulla riforma delle Province e spending review, con il commento dell’assessore provinciale all’istruzione Claudio Tessari.

“Non condivido affatto la proposta dell’unione nazionale delle Province, e plaudo alla posizione assunta pubblicamente dalla presidente Zaccariotto, e dal consiglio provinciale con un ordine del giorno che verrà discusso nelle prossime assemblee. Prima di arrivare a chiudere le scuole e penalizzare i ragazzi che hanno un sacrosanto diritto all’istruzione, chiuderei le sedi della burocrazia e molti uffici, e andrei personalmente a Roma a consegnare la fascia da amministratore nelle mani del premier Monti”.

Lascia un commento