L’inefficienza della metropolitana di Roma

Per l’ennesima  volta rimaniamo imbottigliati non nel traffico della capitale, ma della metropolitana. La benzina e’ aumentata e l’autenza dei pendolari pure. Le attese tra una corsa ed un’altra da quando e’ stata inaugurata la deviazione per Conca d’Oro ( tratto molto breve, comprende solo 3 fermate ) sono troppo lunghe. La media e’ di 12 minuti se si e’ fortunati, talvolta,  nella zona della stazione Termini si aspettano anche i 19 minuti. Il tutto condito da un aumento del biglitto attuatosi prima dell’arrivo dell’estate. Il prezioso ticket e’ passato da 1 euro ad 1.50 solo per una corsa metro ed il giornaliero ha raggiunto i 6 euro, il mensile 35 e l’annuale 250 euro. Ci chiediamo se tutti questi “disagi” facessero parte dell’incremento economico. Chiederemmo ai gentili signori politici di viaggiare per una settimana con i mezzi pubblici almeno per provare come ci si senta a condurre una vita “normale”, ma siamo sicuri che impazzirebbero e noi cittadini avremmo la peggio perche’ in quel caso saremmo tassati nel dover pagare loro uno psicanalista. Vergogna Alemmanno! Vergognatevi tutti cari politici! Italia,quando crederai oppotuno alzare la testa?

Lascia un commento