Cercola, Pasquale Iamone ha confessato di aver ucciso la moglie Antonietta Paparo

Dopo lunghi interrogatori l’uomo ha confessato al pm il delitto. In un primo momento Iamone aveva raccontato che la moglie era stata accoltellata durante un’aggressione a scopo di rapina. Pasquale Iamone aveva portato la moglie ormai agonizzante all’ospedale Villa Betania di Napoli, dove poco dopo Antonietta Paparo era morta. Aveva inventato che la donna era stata colpita con un coltello in un tentativo di rapina.

Effettuati anche sopralluoghi a San Sebastiano a Vesuvio, il luogo in cui Iamone aveva detto di essersi appartato in auto con la moglie e nel quale sarebbe avvenuta la tentata rapina. Antonietta Paparo è stata colpita per tre volte con un coltello che non è ancora stato trovato. Per l’uomo di Cercola, condotto al carcere di Poggioreale, l’accusa è di omicidio volontario.

Un pensiero riguardo “Cercola, Pasquale Iamone ha confessato di aver ucciso la moglie Antonietta Paparo

  • 15 novembre 2012 in 12:32
    Permalink

    non ci sono parole che dire ci dovrebbero essere punizioni piu’ severe io voterei alla sedia eletrica o alla ghigliottina , dovrebbero soffrire piano piano perchè non si puo’ uccidere una persona con la quale ami gia in se per se l’uccidere è una cosa schifosa . pensate alla madre io prenderei la giustizia con le mie mani e state ben certi che avrebbe cio’ che meritasse.

Lascia un commento