La Spezia, opportunità per i giovani stranieri di diventare cittadini italiani

Sono 12 i ragazzi nati in Italia nel 1995 da genitori stranieri che nei prossimi giorni riceveranno a casa una lettera a firma del sindaco della Spezia Massimo Federici, dell’assessore ai servizi demografici Patrizia Saccone e dell’ufficiale di stato civile Tiziano Panello per comunicare loro l’opportunità di ottenere la cittadinanza italiana ai sensi dell’art.4, comma 2, della Legge 91/92 “norme sulla cittadinanza italiana”. Per ottenere la cittadinanza  i neo maggiorenni dovranno  presentandosi presso il comune di residenza entro il compimento del 19° anno di età.

L’iniziativa, denominata “18 anni in Comune”, è  promossa da Anci nazionale e regionale, Save the Children e Rete G2 a cui questa Amministrazione ha aderito dallo scorso anno ed è nata proprio per potare a conoscenza dei giovani stranieri questa possibilità.

Attualmente, infatti, la Legge italiana non riconosce automaticamente la cittadinanza a chi nasce in Italia se i genitori non sono a loro volta cittadini italiani. Diventare cittadini italiani, invece, significa fare parte a pieno titolo del Paese in cui si vive, accedendo ai diritti civili e politici, quali la partecipazione ai concorsi pubblici, al voto.

I ragazzi a cui arriverà la lettera sono 5 dominicani, 3 albanesi, 2 filippini, 1 marocchino e 1 ungherese. Nell’anno in corso sono stati 6 i giovani che sono diventati cittadini italiani.

9 su 10 da parte di 34 recensori La Spezia, opportunità per i giovani stranieri di diventare cittadini italiani La Spezia, opportunità per i giovani stranieri di diventare cittadini italiani ultima modifica: 2012-10-27T10:24:48+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0