Il Milan all’esame Atalanta, la Lazio cerca l’allungo

Sabato sera a San Siro arrivano i corregionali, da affrontare con Pazzini in campo ed il ballottaggio tra Bojan ed El Shaarawy. Già tempo di esami per Allegri, che deve dimostrare di mettere in campo un Milan competitivo. Ad aprire la terza giornata Palermo-Cagliari (ore 18:00). Domenica la Lazio capolista cerca di allungare contro il Chievo. Tra le sei sfide in programma alle ore 15:00, le più attese coinvolgono le altre due formazioni (oltre alla Lazio) in testa al classifica e a punteggio pieno. Il Napoli, favorito dal calendario, spera nel terzo successo contro il Parma, ma dovrà giocare meglio di quanto non sia riuscito a fare prima della sosta contro la Fiorentina. Più complicata la missione della Juventus, a Marassi contro il Genoa. De Canio ha ridato dignità al Grifone e contro i bianconeri potrebbe affidarsi sin dal primo minuto a Borriello che quattro mesi fa, proprio con la Juve, ha vinto lo scudetto. Zeman chiede conferme alla Roma dopo la scintillante vittoria di San Siro. In casa contro il Bologna ancora a zero punti i giallorossi, senza coppe, potrebbero sfruttare il calendario. La Fiorentina dovrà fare attenzione al Catania, una delle squadre più in forma di questo avvio di stagione. Il Pescara deve dimostrare contro la Sampdoria di aver digerito la serie A, il Siena ha bisogno di punti contro l’Udinese ferma al palo e senza l’infortunato Muriel.

Si chiude con il posticipo delle ore 20:45 tra Torino e Inter. Stramaccioni vuol cancellare la sconfitta con la Roma sfruttando il fatto che in trasferta, sino adesso, ha vinto tre volte su tre (due nei preliminari di Europa League e una a Pescara nell’esordio in campionato) e la buona vena di Cassano che, proprio al Torino, ha già rifilato cinque gol in carriera.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0