Il Pan del Re protagonista della festa della Reggianità

Da martedì 4 a domenica 9 un calendario di iniziative nell’ambito della Giareda: specialità locali e appuntamenti culturali incentrati sui prodotti a filiera corta. Filo conduttore il rapporto tra gastronomia e letteratura. L’assessore Rivi: “La valorizzazione del territorio è da sempre un impegno della Provincia” Si presenta ricca di novità la terza edizione di Pan de Re, Festa del pane, dei forni e dei mulini, che da martedì 4 settembre a domenica 9 settembre, in occasione della Giareda, riempirà di profumi e sapori le vie del centro di Reggio Emilia attorno alla basilica della Madonna della Ghiara, in corso Garibaldi, nel cortile di Palazzo Allende e quest’anno anche lungo la via Emilia. Il pubblico che si darà appuntamento troverà una festa, incentrata sul “Pan de Re”, pane da re o Pane di Reggio Emilia, ma anche su alcune specialità alimentari tutte reggiane, a filiera corta come il furmaìn, la marmellata e la crostata di prugna zucchella, la spianata di bufalo e maiale, le ostie al Parmigiano Reggiano, i grissini della Rossa e il pane del Grano del Miracolo, oltre ai consueti prodotti del territorio locale e a un ricco programma di iniziative culturali e di spettacolo. Le serate saranno infatti animate da conversazioni e interviste su temi legati al cibo e all’alimentazione, visti da diverse sfaccettature, e ci sarà sempre uno chef al lavoro che preparerà piatti della tradizione da accompagnare al pane. Di particolare interesse, venerdì 7 settembre alle ore 18, la presentazione del libro “Il gusto delle donne” della giornalista di Repubblica Licia Granello, copromosso dal Forum provinciale delle donne. Il volume illustra le esperienze di alcune imprenditrici che hanno scelto di dedicare il proprio talento, oltre che le loro sensibilità femminili, in attività dell’ambito agroalimentare e della ricettività. Obiettivo dell’Assessorato all’Agricoltura della Provincia, capofila della manifestazione che è sostenuta anche dal Credem, è promuovere le eccellenze del territorio richiamando ai valori dell’agricoltura sana, della salute dei cittadini attraverso l’alimentazione, e valorizzare le tradizioni del buon cibo come espressione dei valori e delle eccellenze di un territorio. “Creare una filiera corta, rispettosa dell’ambiente e della salute del consumatore è stata una vera e propria sfida, che si è concretizzata con il “ Pan de Re”, un pane ottenuto dalla molitura di grano tenero da agricoltura integrata e dalla sua successiva panificazione utilizzando solo ingredienti di alta qualità, le tecniche, il rispetto dei tempi di una volta – ha commentato l’assessore Roberta Rivi – La Provincia di Reggio Emilia attribuisce particolare importanza all’opera di valorizzazione del nostro territorio attuata attraverso una serie di progetti concreti all’insegna della sostenibilità ambientale, con l’obiettivo di avvicinare il consumatore alle filiere produttive d’eccellenza 100% di origine reggiana”. “Pan de Re”è un prodotto unico, frutto di un prezioso lavoro collettivo fra istituzioni e agricoltori, molitori locali e fornai di Reggio Emilia per la produzione di pane a qualità controllata, proveniente da produzione integrata rispettosa dell’ambiente e della salute. Nato per iniziativa dell’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Reggio Emilia con la collaborazione delle associazioni provinciali dei panificatori di Confcommercio, Confesercenti e Cna, delle imprese molitorie Progeo, Consorzio Agrario, Denti Srl, delle associazioni agricole Coldiretti, Confagricoltura, Cia ed Ugc-Cisl e di un gruppo di aziende agricole del territorio, dal suo lancio ufficiale è stato oggetto di grande apprezzamento da parte del pubblico per le sue virtù salutari ed organolettiche, tanto che oggi sono numerosi i forni che lo producono nella provincia di Reggio Emilia. Accanto al pane ci sono altre eccellenze del territorio che meritano di essere conosciute e apprezzate dai consumatori, come ad esempio il furmaìn, la caciotta di latte vaccino prodotta nel nostro territorio, priva di additivi e conservanti, ottenuta da latte di bovine alimentate prevalentemente con foraggi provenienti dalla zona di produzione, identificabile dal marchio composto dall’emblema di Matilde di Canossa e dall’immagine di una bovina da latte, e la crostata di prugna zucchella, il dolce realizzato solo con ingredienti locali – burro reggiano delle vacche rosse, farina tipo 1 Q.C. reggiana, uova reggiane di galline da terra – e con la piccola e soda, ma tanto succosa e zuccherina susina zucchella dalla classica forma a fiaschetto, molto amata da Maria Luigia d’Austria, che viene coltivata a Lentigione. Il programma dal 4 al 9 settembre 2012 Nella cornice della sagra della Giareda, come una festa nella festa, sei giorni con il forno a cielo aperto e i panificatori in piazza a mostrare le arti e i segreti del pane. Corsi di panificazione, conversazioni attorno al pane, mercato dei prodotti eccellenti del territorio, spettacoli e tanto altro. EVENTI PERMANENTI dalle 10,00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 21.00 “FORNO IN PIAZZA” e panificatori in piazza Gioberti all’opera davanti al pubblico. Il pane presentato potrà essere acquistato ancora caldo e gustato in tutta la sua fragranza nell’area acquisto, tutti i giorni, ad esclusione della mattina del 4 settembre. Sabato e domenica dalle 18,00 alle ore 20,00 Corsi gratuiti di panificazione per bambini in piazza Gioberti. Dalle 20.00 alle ore 20.30 Degustazioni nel cortile di palazzo Allende di marmellata e crostata di prugna zucchella, furmaìn, spianata di bufalo e maiale, grissini e ostie al Parmigiano Reggiano e farina del Pan de Re a qualità controllata, anguria reggiana Dalle 17.00 alle 22.00 (sabato e domenica tutto il giorno) Mercato degli agricoltori: mercato delle realtà produttive locali e prodotti eccellenti del territorio: vino, salumi, marmellate, formaggi e altri prodotti tipici reggiani Dalle 17.30 alle 23.00 Ristoro all’interno di Palazzo Allende La Pro loco di Cadelbosco Sopra servirà: Pan de Re, gnocco fritto e chizze con affettati, Parmigiano Reggiano di vacca rossa, e tante altre squisitezze. Spergola o champagne? in corso Garibaldi Sirio Baldi mescerà spergola e champagne accompagnando gli assaggi a Pan de Re con Parmigiano Reggiano, mortadella e salame. Sabato 8 e domenica 9 settembre Al mercato contadino di piazza Gioberti e corso Garibaldi si aggiungeranno, su di un tratto di via Emilia Santo Stefano, una selezionata rappresentanza delle migliori aziende agricole biologiche provenienti dal resto d’Italia. Nella giornata di sabato sarà attivo anche ASINO TACSI che sta per «trasporto asinino con spesa intelligente». Un asino guidato da Massimo Montanari sarà ingaggiato per aiutare le persone con la spesa. Animazioni – cortile di Palazzo Allende Ogni serata sarà condotta da un giornalista che converserà di cultura e gastronomia con gli invitati Martedi’ 4 Settembre 2012 ore 20.30 PAROLE DI PANE e COMPANATICO Chiara Cabassa (La Gazzetta di Reggio) converserà con Roberta Rivi, assessore all’agricoltura della Provincia di Reggio Emilia, sui prodotti che la Provincia di Reggio Emilia promuove insieme al PAN DE RE; con Paolo Folloni, panificatore di Correggio, sul Pane del grano del Miracolo, realizzato con triticum compositum, una antica varietà di frumento e con Marco Pirani, presidente di PROGEO, sulla qualità della farina del Pan de Re. ore 21.00 RACCONTARE DI GUSTO, incontri di letteratura gastronomica e di gastronomia letteraria Chiara Cabassa (La Gazzetta di Reggio) converserà con Ermanno Cavazzoni su “La cucina dei Santi ” RICETTE: Alberto Ruozzi del Ristorante Badessa di San Donnino – Casalgrande proporrà ricette originali e della tradizione da accompagnare al pane. Durante la preparazione dei piatti, la giornalista Chiara Cabassa intervisterà lo chef mentre cucina, illustrando nei dettagli la ricetta, con i commenti degli ospiti e del pubblico. Al termine la commissione di assaggio, composta da una rappresentanza del pubblico presente, esprimerà il giudizio sul piatto. Mercoledi’ 5 Settembre 2012 ore 20.30 PAROLE DI PANE E COMPANATICO Sabrina Basoni (Reporter) converserà con Massimo Canepari, azienda Agricola Ca’ Bianca, sul furmain e con Tobia Zagnoli, la Fattoria di Tobia, sul pecorino dell’Appennino reggiano. ore 21.00 RACCONTARE DI GUSTO, incontri di letteratura gastronomica e di gastronomia letteraria Sabrina Basoni (Reporter) converserà con Paolo Albani su “Cucine fantastiche e potenziali” RICETTE: Alberto Ruozzi del Ristorante Badessa di San Donino – Casalgrande proporrà ricette originali e della tradizione da accompagnare al pane. Durante la preparazione dei piatti, la giornalista Sabrina Basoni intervisterà lo chef mentre cucina, illustrando nei dettagli la ricetta, con i commenti degli ospiti e del pubblico. Al termine la commissione di assaggio, composta da una rappresentanza del pubblico presente, esprimerà il giudizio sul piatto Giovedi’ 6 Settembre 2012 ore 20.30 PAROLE DI PANE E COMPANATICO Gianni Montanari (Telereggio) converserà con Enzo Soliani, presidente dell’associazione per la valorizzazione della prugna Zucchella di Lentigione, e con Ivan Bartoli, presidente dell’associazione dei produttori dell’anguria reggiana, sulle peculiari proprietà delle rispettive produzioni . ore 21.00 RACCONTARE DI GUSTO, incontri di letteratura gastronomica e di gastronomia letteraria Gianni Montanari (Telereggio) converserà con Massimo Montanari su “Anche il pane ha bisogno di riposo” RICETTE: Alberto Ruozzi del Ristorante Badessa di San Donnino – Casalgrande proporrà ricette originali e della tradizione da accompagnare al pane. Durante la preparazione dei piatti, il giornalista Gianni Montanari intervisterà lo chef mentre cucina, illustrando nei dettagli la ricetta, con i commenti degli ospiti e del pubblico. Al termine la commissione di assaggio, composta da una rappresentanza del pubblico presente, esprimerà il giudizio sul piatto. Nel corso della serata degustazione di anguria reggiana Venerdi’ 7 Settembre 2012 ore 17.45 In collaborazione con il Forum Provinciale delle Donne presentazione del libro: “Il gusto delle donne” (ed. Rizzoli) Catia Iori converserà con Licia Granello, giornalista de “La Repubblica” e autrice del volume, con Roberta Rivi, assessore all’agricoltura e tutela del consumatore della Provincia di Reggio Emilia, e con Vera Romiti, presidente del Forum Provinciale delle Donne. ore 20.30 PAROLE DI PANE E VINO Irene Spediacci converserà con Davide Frascari, presidente del Consorzio dei vini reggiani, con Stefano Meglioraldi, agronomo, sui vitigni autoctoni e vini tipici della provincia di Reggio Emilia, e con Carlo Ferretti, Presidente del Consorzio dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia, sulle qualità dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia. ore 21.00 RACCONTARE DI GUSTO, Nel 150° anniversario dalla nascita di Emilio Salgari incontri di letteratura gastronomica e di gastronomia letteraria Irene Spediacci converserà con Massimo Tassi (Il Resto del Carlino) su “La cucina di Sandokan” ore 21.30 “IL PANE E LE ROSE” Azadeh Bellydance Group, Gruppo coreografico di danze d’oriente RICETTE: Alberto Ruozzi del Ristorante Badessa di San Donnino – Casalgrande proporrà ricette originali e della tradizione da accompagnare al pane. Durante la preparazione dei piatti, la giornalista Irene Spediacci intervisterà lo chef mentre cucina, illustrando nei dettagli la ricetta, con i commenti degli ospiti e del pubblico. Al termine la commissione di assaggio, composta da una rappresentanza del pubblico presente, esprimerà il giudizio sul piatto. Sabato 8 Settembre 2012 ore 20.30 PAROLE DI PANE E COMPANATICO Roberto Fontanili (La Gazzetta di Reggio) converserà con Luciano Govi, Azienda agricola Il Girasole, sulla spianata di bufalo e maiale e con Mirco Gianferrari, del salumificio Gianferrari, sui salumi di Canossa. ore 21.00 RACCONTARE DI GUSTO, incontri di letteratura gastronomica e di gastronomia letteraria Roberto Fontanili (La Gazzetta di Reggio) intervisterà Giuliano Bagnoli sul “Porco. Vita opere e miracoli del migliore amico dell’uomo”. RICETTE: Pietro Scapinelli e la Congrega dei Liffi proporranno ricette originali e della tradizione da accompagnare al pane. Durante la preparazione dei piatti, il giornalista Roberto Fontanili intervisterà lo chef mentre cucina, illustrando nei dettagli la ricetta, con i commenti degli ospiti e del pubblico. Al termine la commissione di assaggio, composta da una rappresentanza del pubblico presente, esprimerà il giudizio sul piatto ore 21.30 “IL PANE E LE ROSE” I tamburi del Crostolo Domenica 9 Settembre 2012 ore 20.30 DOMANI E’ UN ALTRO FORNO Cristiana Boni (E’ tv/ Teletricolore) converserà con Roberta Rivi, assessore all’agricoltura della Provincia di Reggio Emilia, che saluterà per la conclusione della manifestazione, con Remo Bronzoni, panificatore di Bibbiano, sulle “ostie al Parmigiano Reggiano”, con Paolo Folloni, panificatore di Correggio, sul “grissino della rossa” e con Luciano Catellani, allevatore, sul Parmigiano Reggiano di vacca rossa. ore 21.00 RACCONTARE DI GUSTO, incontri di letteratura gastronomica e di gastronomia letteraria Cristiana Boni (E’ tv/ Teletricolore) converserà con Pietro Scapinelli, su “Misto Mare” RICETTE: Pietro Scapinelli e la Congrega dei Liffi proporranno ricette originali e della tradizione da accompagnare al pane. Durante la preparazione dei piatti, la giornalista Cristiana Boni intervisterà lo chef mentre cucina, illustrando nei dettagli la ricetta, con i commenti degli ospiti e del pubblico. Al termine la commissione di assaggio, composta da una rappresentanza del pubblico presente, esprimerà il giudizio sul piatto. ore 21.30 “IL PANE E LE ROSE” Desperanto Quintet Per tutta la durata della manifestazione, lungo le vie dal Pan De Re, animazioni dei MaMiMo, Centro Teatrale. Tutti gli incontri e gli spettacoli sono a ingresso libero. In caso di maltempo le serate si terranno nella sala conferenze di Palazzo Magnani, in corso Garibaldi n.3. Info: Assessorato Agricoltura della Provincia di Reggio Emilia; tel. 0522 444607 www.provincia.re.it alla sezione agricoltura; e-mail: s.viani@mbox.provincia.re.it FACEBOOK: http://it-it.facebook.com/pan.dere.1; TWITTER: @PANDERE1.