Trema ancora la terra in Emilia Romagna, è anche emergenza caldo

Nella notte altre scosse sono state avvertite dalla popolazione. La più forte, di magnitudo 3.7, poco dopo la mezzanotte, seguita da altre sei scosse, tutte comprese (secondo le rilevazioni dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) tra magnitudo 2 e 2.6. Nelle tendopoli non si attenua la paura tra gli sfollati.

Ed è emergenza caldo. L’arrivo sull’Italia della prima ondata di caldo, farà salire il termometro oltre i 30 gradi.

Lascia un commento