Scompare l’on. Alberto Aiardi, già parlamentare abruzzese di spicco

E’ deceduto stanotte, presso l’ospedale civile di Teramo dove da due mesi era ricoverato, l’on. Alberto Aiardi, figura di spicco nel mondo politico abruzzese e nazionale. Nato nel 1935 a Pistoia, era teramano ed abruzzese di adozione. Laureato in giurisprudenza, ma con grandi competenze nel campo dell’economia, è stato uno dei pilastri della Democrazia Cristiana abruzzese. Amministratore comunale a Teramo, poi parlamentare per cinque legislature consecutive (dal 1972 al 1992) alla Camera dei Deputati, più volte Sottosegretario al Bilancio e Programmazione economica (Governi Craxi I e II, Fanfani V e VI), è stato un politico fine e di grandi vedute, aperto al dialogo e profondamente impegnato anche sui problemi dell’emigrazione, ricoprendo per molti anni l’incarico di vice Presidente nazionale dell’ANFE, l’associazione per le famiglie degli emigrati fondata nel 1947 dalla deputata costituente aquilana Maria Agamben Federici, che ne fu presidente sin dalla fondazione e fino alla sua morte, nel 1984.

Politico accorto e di grande carisma, cultore di temi economici e valente saggista, l’on. Aiardi lascia una grande eredità alla storia politica abruzzese, avendo egli arricchito la cultura della nostra regione con un cospicuo corpus di pubblicazioni e saggi sull’Abruzzo nel secondo dopoguerra, essenziali per chiunque voglia conoscere a fondo la storia regionale, in campo economico e sociale, oltre ad un’importante biografia di Maria Federici. Rilevante il suo contributo, in Parlamento e nelle istituzioni, per la crescita e lo sviluppo dell’Abruzzo e, particolarmente, del territorio teramano. E’ una grave perdita per l’Abruzzo.

L’Associazione Nazionale Famiglie Emigrati (ANFE) che lo ha avuto come ai suoi vertici per molti anni, accanto alla sua fondatrice Maria Federici, lo ricorda con affetto per il suo appassionato impegno in favore del mondo dell’emigrazione, che Egli ha condotto con grande competenza, sia in Italia che tra le nostre comunità all’estero. E’ recente il suo ultimo significativo contributo storico e culturale, reso al Convegno tenutosi nel febbraio scorso a Teramo, organizzato da ANFE e Inner Wheel, sulle figure di Maria Federici e Cristina di Svezia. Il presidente nazionale dell’ANFE, Paolo Genco, a nome di tutte le delegazioni dell’associazione all’estero e di tutte le sedi in Italia, fa giungere alla sua famiglia la partecipazione dell’associazione al dolore per la scomparsa dell’on. Alberto Aiardi, cui s’aggiungono i sentimenti affettuosi dei presidenti provinciali e della delegazione regionale d’Abruzzo.

Lascia un commento