Monteprandone, in carcere finto mago per violenza sessuale e truffa

Cinque anni e mezzo di reclusione per un 59enne di Monteprandone, arrestato dalla squadra mobile di Ascoli Piceno accusato di violenza sessuale e truffa.

L’uomo, un finto mago, rintracciato dagli uomini del capo della mobile Maurilio Grasso, è stato condannato in via definitiva nei giorni scorsi e a suo carico la procura generale presso la corte d’appello di Perugia ha emesso un ordine di carcerazione.

Lascia un commento