Conversano, crollano due palazzine nel centro storico. Dispersi sotto le macerie

Due vecchie palazzine sono crollate nel centro storico di Conversano, cittadina del sud est barese. Il crollo sarebbe avvenuto per una fuga di gas, per come conferma anche il primo cittadino. Sul posto forze di polizia e personale sanitario del 118.

Il crollo è avvenuto in via Zingari, in una semicentrale di Conversano. Nella zona, riferiscono i soccorritori che stanno scavando tra le macerie, c’é un forte odore di gas.

Mancano all’appello, secondo i Vigili del Fuoco, una donna olandese, il figlio di 18 mesi ed il padre italiano.

Una decina di feriti in condizioni non gravi è il primo bilancio del crollo di Conversano, secondo quanto rende noto l’assessore regionale alla protezione civile, Fabiano Amati. Si stanno compiendo accertamenti per rintracciare persone che sarebbero dovute stare nelle case crollate e delle quali per ora non si ha notizia.

Alcuni anziani delle vicinanze vengono soccorsi dal personale medico e infermieristico del 118. Il rumore dello scoppio è stato così intenso che si è avvertito in quasi tutta la cittadina di Conversano. Sono andati in frantumi le vetrate di alcuni negozi della centrale via Matteotti e alcune persone che si trovavano nei pressi della Villa dei Caduti, alla deflagrazione, sono state colte da malore.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento